Giorgio e il drago

 

La lotta tra il bene e il male è sempre stato un punto focale per l’umanità: all’apice della speculazione nelle religioni, nella letteratura, nell’arte, nella filosofia e in genere di ogni attività umana. Tra le altre la Legenda Aurea, cui e’ liberamente tratto il nostro “Giorgio e il Drago”, bene rappresenta questo continuo impegno di sconfiggere il male, superare le avversità, sottolineare il coraggio, la nobiltà d’animo e il valore del sacrificio.

Lo spettacolo, come vuole la leggenda, è ambientato nella città di Selem in Libia. Il popolo è in festa, dopo lunghi anni di guerra, per il ritorno del re vittorioso. Ma le note di festa presto svaniscono alla notizia che il terribile Drago, perfetta icona del male, abitante delle paludi limitrofe, fino ad ora ammansito con il sacrificio di due armenti ogni mese, esige dalla città il pagamento di un tributo di sangue più caro: una fanciulla di Selem ogni luna nuova. Il regno piomba in uno stato di desolazione e paura cui, una per volta, le fanciulle donano un barlume di speranza grazie al loro sacrificio.

Quando ormai anche la più flebile speranza sembra abbandonare il popolo di Selem, sarà il cavaliere Giorgio, cresciuto e addestrato secondo i principi del bene, ad uccidere il Drago e ridare gioia e vita a tutto il regno. Con il duello finale tra il cavaliere Giorgio e il Drago si chiude l’eterno rito della battaglia tra bene e male dove ancora una volta il bene trionfa e il male soccombe.

Lo spettacolo, messo in scena dalla Contrada di San Giorgio, nell’ambito delle manifestazioni della Sagra delle Castagne, coinvolge tutte le realtà culturali del rione: attori, che recitano rigorosamente dal vivo, musici, tamburini, chiarine, danzatrici, trampolieri, focolieri e sputafuoco; e rappresenta un continuum tra spettacolo di strada e spettacolo di prosa.

Spettacolo teatrale dal vivo a cura della Contrada San Giorgio, per la regia di Maurizio Annesi e con la partecipazione degli Attori, dei Musici, dei Focolieri, del gruppo di danza Medievale e dei Musicanti del Gatto Lupesco.

Esplora i giorni di festa!!

Orari biglietteria

Venerdì 22 Settembre: 17,30/19,30
Sabato 23 Settembre: 10,00/12,30 - 17,30/19,30
Domenica 24 Settembre: 10,00/12,30 - 17,30/19,30
da Martedì 26 a Venerdì 29 Settembre: 17,30/19,30
Sabato 30 Settembre: 10,00/12,30 - 17,30/19,30
Domenica 1 Ottobre: 10,00/12,30 (presso campo Giannotti)
da Martedì 3 a Venerdì 6 Ottobre: 17,30/19,30
Sabato 7 Ottobre: 10,00/12,30 17,30/19,30
Domenica 8 Ottobre: 10,00/12,30

Parcheggi (Camper e Auto)

Parcheggio Papacqua
Coordinate: 42.41952,12.232729

Parcheggio Casalaccio
(1^ domenica di Ottobre)
Coordinate: 42.42186, 12.23679

Località Campo Giannotti
(2^ domenica di Ottobre)
Coordinate: 42.424599, 12.248031

Angolo di Prato (Viale Ernesto Monaci)
Coordinate: 42.422455,12.239185

Via Settimio David
Coordinate: 42.420399,12.239896

Località Sanguetta - Zona Industriale
Coordinate: 42.46126, 12.24735

L'orto di Hans (Camper)
Coordinate: 42.4378124,12.2276322

Nota bene: Tutte le aree non sono attrezzate!

Parcheggi straordinari per domenica 8 ottobre

Parcheggio temporaneo, gratuito e non custodito in loc. Sanguetta con servizio navetta attivo dalle 09:00 alle 24:00 al costo di 1,00 euro

Parcheggio temporaneo a pagamento presso la struttura del Campo Sportivo dalle ore 09:00 alle ore 22:00 riservati alle autovetture, ciclomotori e motocicli (autocarri e camper esclusi)

Sagra delle Castagne Manifestazione Storico Rievocativa

PRIMO E SECONDO FINE SETTIMANA DI OTTOBRE SORIANO NEL CIMINO - VITERBO

Ente Sagra delle Castagne - c/o Pro Loco di Soriano nel Cimino - Piazza Umberto I 01038 - Soriano nel Cimino (VT) - P.IVA: 01553570563
Tel. 0761.74.60.01 - info@sagradellecastagne.com
Ufficio Turistico Comunale: +39 0761 74 88 71
Presidente Ente Sagra: Antonio Tempesta 366.28 99 392

Pin It on Pinterest

Share This